Prima tappa di LOOK/15: la fotografia made in England

Prima tappa di LOOK/15: la fotografia made in England

La mostra, in occasione del Festival Internazioniale di Fotografia di Liverpool, presenta le opere di due talenti indiscussi, l’uno ispirazione dell’altro: Tony Ray-Jones e Martin Parr. Stesso sangue inglese, un decennio di differenza. Il primo voyeur invisibile con un’ossessione per la compozione armonica, il secondo ritrattista sociale, più vicino ai... Continua »
LOOK/15: perché Liverpool non è solo il museo dei Beatles

LOOK/15: perché Liverpool non è solo il museo dei Beatles

LOOK/15 Exchange, è il festival internazionale di fotografia che la città di Liverpool ospita annualmente. Reduce dall’inaspettato (ma meritatissimo) successo della scorsa edizione, LOOK torna più splendente che mai con tre soggetti centrali che i fotografi di tutto il mondo hanno qui sviluppato: le donne, la memoria e la migrazione,... Continua »
Tutti i futuri del mondo. Vernice della 56. Biennale d’Arte di Venezia.

Tutti i futuri del mondo. Vernice della 56. Biennale d’Arte di Venezia.

Cosa ci riserva il mondo futuro? La risposta della Biennale non sembra così rassicurante: la sensazione generale emersa durante l’opening di questi giorni è piuttosto cupa, ombrosa, quasi apocalittica. A tratti malinconica. Arsenale, giardini: tutti gli spazi espositivi si susseguono in una danza visiva pervasa dai velati rimpianti dell’uomo di... Continua »
Zhang Weixing e la sua memoria fredda

Zhang Weixing e la sua memoria fredda

La revisione di The Temperature of Memory è stata per me una sfida. Quest’articolo non si voleva scrivere. Nonostante le mie puntuali revisioni, le pause di riflessione, i tagli chirurgici al testo, le imprecazioni soffocate, le imprecazioni a gran voce, i neologismi coniati ad hoc per offendere il povero Zhang... Continua »
Inception: il mondo onirico di Roland Darjes

Inception: il mondo onirico di Roland Darjes

Il lato positivo nel lavorare all’interno del distretto M50 di Shanghai è che qui l’arte si trova davvero dappertutto e, a volte, ti coglie alla sprovvista. A volte capita che tu stia semplicemente camminando un po’ assonnata per raggiungere la galleria in cui lavori. Capita che tu, presa da improvvisa... Continua »
27 metri cubi di opportunità

27 metri cubi di opportunità

Chi gravita attorno al mondo dell’arte pubblica veneziana sa quanto sia difficile ritagliarsi uno spazio, fare un progetto di qualità e avere il proprio successo. Spesso è frustrante credere ciecamente in qualcosa e poi vedere che nonostante tutti gli sforzi, l’obsoleta burocrazia ostacola tutto a prescindere dalla validità della proposta.... Continua »
LA FOLLIA ZEN DEL CASANOVA GIUDECCHINO

LA FOLLIA ZEN DEL CASANOVA GIUDECCHINO

“Ho deciso che dal 1 Febbraio 2015 voglio vivere da poeta. Non capisco perché ogni volta che ne parlo la gente si scandalizza. Fare poesia è un mestiere, come tutti gli altri, come fare il panettiere, l’architetto, il medico o il giornalista.” Ecco a voi Manuel Carrión. Devo premettere che... Continua »
Non aprite quella porta: Gary Baseman al K11

Non aprite quella porta: Gary Baseman al K11

A Shanghai fa parte dell’ordinaria quotidianità trovare un museo d’arte dentro a un centro commerciale. E non sto parlando di tristi esposizioni di nature morte dipinte dagli artisti della parrocchia, ma di grandi mostre con nomi internazionali. In questo caso si tratta del noto disegnatore Gary Baseman che da dicembre... Continua »