Crepino gli Artisti

30 Maggio 2014, h 20.30
Corte di Fondamenta Venier, Dorsoduro

A cura di
Sara Berton

Con progetti di
Francesco Battaglia
Daniela Berti
Lara Lakay
Martina Salgarella
Tommaso Zaffagnini

Ri-serva by Daniela Berti, 2014

Crepino gli artisti è un progetto curatoriale che pone la sua origine nella figura del pittore e regista Tadeusz Kantor, considerato stimolo, riferimento e cornice dei cinque lavori artistici protagonisti dell’esposizione.
Le opere sono disposte all’interno di un percorso che sfrutta diversi scenari (sottoportego, corte, giardino) accomunati tra loro da una natura umile e polverosa, per Kantor protagonista indiscussa.

L’imperativo sferzante del titolo, che riprende uno degli ultimi spettacoli del regista polacco, vuole provocare e far riflettere riguardo alla frequente diffidenza verso l’arte e gli artisti: questi ultimi talvolta ingiustamente segnati dal pregiudizio, vengono da Kantor innalzati a detentori della verità.

“I processi che si compiono nell’arte contemporanea, le rivalutazioni radicali, che scoppiano, distruggono, che si attirano l’odio, l’indignazione, che sembrano assurdi, che vengono ridicolizzati, umiliati, proibiti, costituiscono un insieme di idee e di fatti che rinnovano continuamente la coscienza umana.
È necessario conoscere questi processi; non solo, bisogna esserne partecipi, generandoli e assumendosene i rischi.
Diversamente non si crea niente di essenziale, solo cose convenzionali e disimpegnate.”

T.Kantor

vernissage

Un progetto del laboratorio di Arti Visive 5 condotto da Agnes Kohlmeyer.
Corso di laurea in Design della moda e Arti multimediali,
Università IUAV di Venezia, Dipartimento di culture del progetto.

Lascia un commento


*